Hot Forming

Formatura a caldo / forgiatura a caldo
Il vantaggio principale di una forgiatura a caldo con una pressa idraulica è costituita dal fatto che il materiale stampato fluisce all’interno dello stampo molto più lentamente e ciò permette di riempire lo stampo in maniera più completa e precisa limitando dunque le lavorazioni successive sul pezzo. Inoltre le presse, a differenza dei magli, hanno la possibilità di effettuare tutto il lavoro in un solo colpo (disponendo di una forza costante indipendentemente dallo spostamento della mazza) con un conseguente aumento di produzione.
Con SPF (Super Plastic Forming) o Gas Forming si intendono un certo numero di tecniche e metodi per formare i materiali superplastici. I seguenti metodi di lavorazione vengono usati attualmente con le leghe superplastiche e riguardano la formatura di lamiere metalliche: Blow & Vacuum forming.
Blow forming and Vacuum forming sono sostanzialmente lo stesso processo (a volte detto stretch forming) nel quale un differenziale di pressione del gas è imposto alla lamiera di materiale superplastico, inducendolo a prendere la forma dello stampo.
Nel Vacuum forming, la pressione applicata è limitata alla pressione atmosferica (si crea quindi una depressione tanto più grande quanto più è spinto il vuoto che viene creato) . Le possibilità di formatura risultano quindi è limitate. Con il Blow Forming invece viene applicata una pressione supplementare da un serbatoio esterno. Tipicamente le pressioni di esercizio per questo processo sono comprese da pochi a varie centinaia di bar.
GIGANT progetta e realizza presse oleodinamiche per gas-formatura o integrare centraline di formatura su presse esistenti, questo grazie alla ricerca svolta da diversi anni.